mercoledì 3 giugno 2020

Robe nostrane

Per il nostro Appennino questo è l' anno delle ciliege. Si vede che nel momento della fioritura il tempo ha girato per il verso giusto ed ora non c' è pianta che non sia carica di saporite ciliege.




mercoledì 27 maggio 2020

Tanti giorni

Per tanti giorni siamo rimasti senza collegamento col telefono fisso e senza internet. Dopo ripetute sollecitazioni è intervenuto un tecnico della telecom, ma il sistema non è ancora a posto. Dovrebbe reintervenire di nuovo il tecnico. Vogliamo sperare con sollecitudine.

martedì 19 maggio 2020

Una giornata di pioggia

Quella di oggi è stata e continua ad essere una giornata di pioggia. E' da mezza mattinata che salvo brevi intervalli piove, a tratti anche intensamente. Se un po' d' acqua era anche utile, ora c' è da augurarsi che torni presto il sereno.

venerdì 8 maggio 2020

Due passi

Ho fatto due passi vicino casa e scattato alcune foto che vi mostro. Sono certo che faranno piacere a Lina e Mauro che potranno vedere i papaveri del loro prato.





lunedì 4 maggio 2020

Tutto verde

Un antico detto del nostro Appennino afferma che "Voglio o non voglio, a maggio la foglia voglio". E in effetti ormai il paesaggio che ci sta intorno è tutto tinteggiato di verde.

lunedì 27 aprile 2020

Santa Zita

Una Festa di Santa Zita senza cerimoniali tradizionali per le vicende dell' epidemia, ma con tanta devozione nei cuori. E, comunque,nel corso della mattinata una Santa Messa senza la presenza di fedeli nella Casa-Cappella della Santa a Succisa - Colla è stata celebrata dal parroco Don Andrea  in collaborazione con Padre Dario e Marzio. La celebrazione è stata trasmessa in diretta Facebook e la registrazione è ancora usufruibile collegandosi al Profilo facebook di Don Andrea Forni.



sabato 25 aprile 2020

Ricorrenze

Oggi, come tutti sanno, ricorre il 75 ° della Liberazione, lunedì la Festa di Santa Zita. I due eventi sono legati da quanto accaduto storicamente nel 1945. Nella nostra terra la guerra terminò proprio il giorno 27 aprile (ricorrenza di Santa Zita), allorchè la notte tra il 26 e 27 gli aerei alleati colpirono duramente le colonne di soldati tedeschi che risalivano la strada della Cisa annientandole.
Come sempre le preghiere a Santa Zita saranno nel cuore dei Succisani e tanti altri fedeli di profonda devozione anche se a causa dell' epidemia non ci saranno cerimonie.